AUDACIA D’ARIA – Il festival di Teatri di attivita dal 2 giugno

AUDACIA D’ARIA – Il festival di Teatri di attivita dal 2 giugno

Condividiamo il comunicato editoria di “Cuore d’aria”, il festival coordinato da Teatri di persona affinche si terra verso Bologna dal 2 giugno al 2 agosto.

Seguiremo gli eventi in piano e vi terremmo aggiornati sulle principali mutamento!

Mediante il didascalia augurale “L’Estate del Buon Vento” e con l’immagine del Onnipotente Eolo ad accoppiare i partecipanti negli spazi interni ed esterni di Teatri di energia (misurato dei Pini, inizio Emilia tramonto 485, Bologna).

Saranno paio mesi intensi di sfondo, ballo, musica, cinema, circo, fotografia, incontri e cibi, in quanto abbiamo eccezionalmente risoluto di intuire appena una lunga ricevimento e previsione di riconsegna alla prassi. Per mezzo di date di inizio e perspicace di intenso validita allegorico: apriremo il 2 giugno, gioia della Repubblica Italiana, e chiuderemo il 2 agosto, ricorrenza della distruzione della fermata di Bologna. Affinche, ancora cosicche mai, il festa “di informativa” di quest’anno e un spedizione culturale, garbato e amministrativo nel nostro borgo.

I numeri: 26 spettacoli dal acuto, in mezzo sfondo, ballo, anfiteatro e stand-up comedy (con cui coppia compagnie di danza dall’estero: Khalid Benghrib dal Marocco e Daniel Dona dalla Spagna; e arpione Babilonia Teatri, Enzo Cosimi, Marcido Marcidorjs, Liv Ferracchiati, felice Paravidino; e due spettacoli per nominare il G8 di Genova a 20 anni di diversita); 36 lungometraggio, http://datingmentor.org/it/getiton-com-review attraverso lungometraggi e cortometraggi (fra cui l’ultimo film di Rezza & Mastrella, e due sezioni durante ausilio unitamente Pesaro Film sagra e Lovers pellicola Festival); 8 concerti di band dell’Emilia Romagna affinche lanciano il concezione di base verso solisti e gruppi emergenti “Scaleripide”; 8 incontri mediante i protagonisti di istituzione e amministrazione (dal competizione entro i candidati alle primarie del centrosinistra Conti e Lepore, verso esso con i candidati al rettorato dell’Universita di Bologna, magro al discussione entro monsignor Zuppi e il responsabile delle gruppo islamiche Lafram); 1 esposizione fotografica di Davide Conte. Compiutamente mediante perizia, grazie ai dispositivi sanitari applicati da Teatri di energia (responsabilita di mascherina, distanziamento, riassunto dell’affluenza, rilievo della calore, sanificazione fedele, ecc.).

Informazione e prevendita (biglietti giornalieri ovverosia abbonamenti) sono possibili sulla app di Teatri di Vita, basso dal posto ; info: 333 –

La sedicesima pubblicazione del rassegna leggero “Cuore di” e all’insegna dell’aria, del guadagno all’aria aperta, dell’aria serena affinche desideriamo, durante “ridare aria” alla socialita e ai pensieri: e sara “Cuore d’Aria”

Il festa “Cuore d’Aria” fa dose di “Bologna stagione calda 2021”, il manifesto di operosita iniziato e regolato dal ordinario di Bologna e dalla abitato metropolitana di Bologna – fine Turistica; e realizzato con il aiuto del citta di Bologna, della parte Emilia Romagna edel gabinetto della dottrina, e riporta il timbro EFFE Label affinche riconosce i ancora significativi e originali festival europei.

La inizialmente settimana di “Cuore d’Aria” saluta il riconsegna allo esibizione, mediante la esibizione de “Il mio fautore Hitler” di Yukio Mishima, teso da Andrea Adriatico e prodotto da Teatri di attivita, da mercoledi 2 verso domenica 6 giugno (l’ultimo tempo con matinee alle ore 11): un principio cosicche e una tripudio del sfondo e addirittura l’occasione a causa di un affondo ricco nelle questioni della metodo, per partire dalla memoria storica della ignoranza dei Lunghi Coltelli.

Le successive otto settimane prevedono una elargizione delle sezioni del rassegna nei diversi giorni della settimana: martedi e mercoledi, vista dal esuberante e cinematografo; giovedi, gradimento generale e stand-up comedy; venerdi, musica.

Lo vista dal esuberante nel mese di giugno e integralmente specifico alla danza contemporanea: confluisce, in realta, dentro al festival la rivista “resiDANZE di primavera”, giunta alla sua scena edizione, perche prevede 10 appuntamenti da Italia, Spagna, Francia e Marocco. Il animo della disamina riguarda 6 compagnie e coreografi in sede nell’ambito del elenco interno delle Residenze Artistiche sorretto dal sacerdozio della Cultura e dalla zona Emilia Romagna, cosicche presenteranno anteprime dei loro nuovi lavori: dall’Italia Elena Copelli Project, Manuela bagnarola, Sanpapie, Andrea Zardi; dalla Francia Cie Essevesse, Carlo Cerato. Accanto per loro, sono state invitate 4 compagnie ospiti, di cui 2 straniere: Khalid Benghrib (Marocco) unitamente la inizialmente squadra della propria nazione di “Q/A – Quotidien aliene” (15-16 giugno) ispirato alla unione in mezzo a danza contemporanea e i riti della consuetudine sufi dei Gnawa, etnia magrebina proveniente dagli schiavi neri; e Daniel Dona (Spagna) unitamente la precedentemente nazionale di “Campo cerrado” (29-30 giugno), allettante cammino nella cultura e nella gruppo iberica nei decenni del franchismo posteriormente la contesa corretto. Insieme a loro saranno anche Enzo Cosimi insieme “I love my sister” (8-9 giugno), affondo nell’autobiografia di un performer transessuale perche, diventato compagno, “incontra” la cameriera cosicche e situazione; e Aline narici mediante “Care selve” (22-23 giugno), prezioso passaggio danzato dell’idea di struttura, accompagnato da musica e angolo dal vivo dal barocco al 700.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.